Silent Book Club nasce dall’idea che è divertente condividere la lettura con gli amici e con altri lettori, è un’iniziativa che stana i timidi da casa e allontana rumori e distrazioni per 2 ore intere!

Il Silent Book Club Roma non ha una sede fissa: organizza incontri mensili in luoghi belli e accoglienti della città, al chiuso o all’aperto, per dare a tutti la possibilità di partecipare.
Non c’è iscrizione né obbligo di frequenza. Non ci sono compiti da fare a casa o libri da leggere in anticipo e non c’è un dibattito. Semplicemente si legge in silenzio ma in compagnia.

Le fondatrici e organizzatrici:
Il Silent Book Club Roma nasce per iniziativa di Roberta Costi de La Collina delle Farfalle, piemontese, fondatrice del Silent Book Club Mergozzo, di Michela Polini de La Porta delle Emozioni e Ivana Paolucci di Eventi Nomadi, appassionate lettrici che organizzano gli incontri periodici in tutti i quartieri della città.
Il Club romano fa parte di un movimento nato negli USA nel 2012 per iniziativa di Guinevere de la Mare e Laura Gluhanich ed ormai è un movimento mondiale. Oggi sono oltre 160 i Silent Book Club nel mondo: USA, India, Sud Africa, Bulgaria, Francia, Malesia, Israele, Inghilterra, Olanda… in Italia siamo già in 21!
Silent Book Club è un marchio registrato.

 

Come funziona:
Porti il tuo libro – giallo, romanzo, saggio, fumetto, quello che vuoi tu – prendi un bicchiere, fai due chiacchiere, scambi due parole sul libro che hai portato. Un libro e un bicchiere aiutano anche i timidi! Poi leggiamo in santa pace, ciascuno il suo libro. Insomma, spegni il cellulare, ti prendi un po’ di tempo solo per te e incontri altri lettori e lettrici.

Condividi: 

Come funziona:
Porti il tuo libro – giallo, romanzo, saggio, fumetto, quello che vuoi tu – prendi un calice o una bevanda, fai due chiacchiere, scambi due parole sul libro che hai portato. Un libro e un bicchiere aiutano anche i timidi! Poi si legge in santa pace, ciascuno il suo libro.

In sintesi: spegni il cellulare, ti prendi un po’ di tempo solo per te e incontri altri lettori e lettrici.

Calendario appuntamenti in arrivo

La quota include:

La quota di partecipazione copre il costo della consumazione che non è obbligatoria ma è il modo per ringraziare le location che ci ospitano.

La quota NON include:

Nella quota non è incluso il trasporto per e dalla location, consumazioni extra, libri e tutto quanto non espressamente indicato come incluso.

Chiedi informazioni su questa esperienza

Nota COVID-19

È tornato il momento di oltrepassare i confini ed esplorare nuove terre.
Dopo 2 anni di spostamenti limitati dentro confini troppo stretti, possiamo tornare a riprenderci il mondo e la libertà di esplorare, di scoprire nuove culture e stimolare i nostri sensi attraverso la conoscenza delle diversità.

Con l’ordinanza del 22 febbraio 2022, sono stati definitivamente eliminati gli elenchi di Paesi verso i quali è concesso viaggiare per turismo. Scompaiono anche i Corridoi Turistici Covid-free che non hanno più ragione di esistere.

Restano, comunque, regole ferree da seguire durante il viaggio e per il rientro sul territorio nazionale, utili per viaggiare in sicurezza. Scopriamole insieme:

Come restare informati:

Torniamo in movimento ma ricordiamo di seguire le regole per evitare problemi alle frontiere! Qui trovate un riepilogo della documentazione da presentare in aeroporto prima di imbarcarsi sul volo di rientro in Italia:

– Munirsi di mascherine FFP2 prima di partire, l’utilizzo dei dispositivi di protezione è ancora obbligatorio all’interno degli aeroporti, in aereo e per tutta la durata del viaggio (da sostituire ogni 4 ore).

– Presentare alla compagnia aerea, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli, il formulario digitale di localizzazione del passeggero (digital Passenger Locator Form o dPLF) in formato digitale o cartaceo.

– Essere in regola con il certificato di vaccinazione completa o da guarigione (da meno di 6 mesi); in alternativa, è necessario presentare il risultato negativo di test molecolare effettuato 72 ore prima dell’ingresso in Italia o di test antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni indicate, al rientro si avrà l’obbligo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel dPLF per un periodo di cinque giorni, al termine del quale si dovrà effettuare obbligatoriamente un nuovo test molecolare o antigenico.

E’ importante, però, verificare le norme vigenti nel Paese verso il quale si intende viaggiare che potrebbero prevedere diversi obblighi o limitazioni. Per essere aggiornati in tempo reale, vi invitiamo a consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, selezionando la scheda Paese di vostro interesse (per i viaggi all’estero) o leggendo gli approfondimenti per i viaggi in Italia.

Certificazione verde (green pass): Anche se si sta andando gradualmente verso l’abolizione del Green Pass, ormai è noto a tutti che è necessario, almeno fino al 31 marzo p.v., essere dotati di Green Pass Rafforzato per accedere ad alberghi e altre strutture ricettive e mezzi di trasporto pubblico sul territorio nazionale (aerei per voli nazionali, treni sul territorio nazionale, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, autobus, funivie, cabinovie, seggiovie).

La tabella delle attività consentite con o senza Green Pass pubblicata sul sito www.governo.it è uno strumento chiaro e davvero molto utile per non sbagliare.La normativa completa è disponibile sul sito del Ministero della Salute e alla pagina dedicata sul sito www.viaggiaresicuri.it.


Sicurezza in viaggio:

Tutti i nostri partner – albergatori, ristoratori, guide ambientali e turistiche, autisti, performer – fanno parte della community di Eventi Nomadi perché sposano la nostra filosofia che mette al centro la persona e la cura dei territori, delle culture e delle relazioni. Anche loro hanno voglia di accoglierci e farci vivere esperienze emozionanti e per farlo hanno adottato i protocolli previsti dalle normative internazionali e regionali vigenti.


In caso di nuove restrizioni nella destinazione del viaggio prenotato:

E’ sempre consigliata un’assicurazione contro l’annullamento del viaggio o con le nuove clausole dedicate al Covid-19. Se il viaggio o l’esperienza che avete prenotato non potrà più avere luogo a causa di nuove restrizioni, i nostri partner faranno il possibile per riprogrammarlo o rimborsare eventuali acconti versati ma solo in caso di forza maggiore.
N.B.: se viaggiate verso un Paese o Regione che richiede un test molecolare, fate attenzione ai tempi necessari per ottenere il referto; eventuali ritardi non possono essere trattati come una rinuncia involontaria al viaggio


Buone pratiche del viaggiatore:

Anche noi viaggiatori siamo tenuti a seguire quelle linee guida che ci consentono di garantire la nostra sicurezza e quella dei nostri compagni di viaggio. In che modo? Utilizzando i dispositivi di protezione (mascherina e, ove richiesto, guanti monouso), igienizzando e lavando spesso le mani, evitando assembramenti e mantenendo la distanza minima di 2 metri.

Torniamo in movimento rispettando le regole e pretendendo rispetto ma facciamolo anche con la giusta dose di leggerezza. E se avete ancora qualche dubbio, siamo a vostra disposizione all’indirizzo email info@eventinomadi.it. Vi ricordiamo che nella community di Eventi Nomadi trovate organizzatori professionisti, fornitori e viaggiatori: una grande risorsa dalla quale attingere qualsiasi ulteriore informazione o suggerimento per il vostro prossimo viaggio.