Highlights
  • Andremo alla scoperta di un villaggio sul lago Tonle Sap dove faremo un picnic in una casa locale
  • Ci avventureremo tra i templi di Angkor in bicicletta partendo da Siem Reap
  • Incontreremo alcune ONG per approfondire il valore del loro lavoro sul territorio
  • Faremo trekking nella foresta del Parco Nazionale di Phom Kulen e dormiremo in una casa locale
  • Faremo l’esperienza di un pranzo esclusivo a picnic in una casa privata nel bacino di Srah Srang
  • Parteciperemo al progetto Refill not Landfill seguendo piccoli accorgimenti per ridurre il nostro impatto durante il viaggio

Condividi: 

Situata alle porte del parco archeologico di Angkor, Siem Reap è una tappa essenziale per chi fa un viaggio in Cambogia ma ancora in pochi si prendono il tempo di esplorare le zone nei dintorni entrando in contatto con la natura e la comunità locale.

Cambogia Autentica è un viaggio che permette di visitare in modo immersivo questa regione partendo dalla zona di Angkor e dei suoi maestosi templi, dai più famosi ai più nascosti, ma includendo anche il grande lago Tonle Sap scoprendo le sue caratteristiche peculiari e lo stile di vita della popolazione locale, fino all’esplorazione del Parco Nazionale di Phnom Kulen. Un viaggio ricco di incontri, esperienze e autenticità.

Giorno 1 – Arrivo a Siem Reap

Arrivo all’aeroporto di Siem Reap e trasferimento in hotel; le camere sono  disponibili dalle ore 14:00.

SiemReap è noto per la sua vicinanza all’ottava meraviglia del mondo, il complesso di Angkor, e punto strategico per esplorare la suggestiva Tonlé Sap, visitare la campagna genuina e scoprire i templi più remoti di BengMealea, Phnom Kulen e Kbal Spean.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)

Giorno 2 – Siem Reap / Angkor
Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Dopo la colazione in hotel, partiamo alla scoperta di Angkor in tuk tuk.

La mattina la dedichiamo alla visita del famoso Bayon (XII-XIII secolo), dedicato al buddismo e composto da 54 torri gigantesche con 216 volti di Avalokitesvara. Proseguiamo la visita esplorando il tempio buddista di Ta Prohm, il “tempio di Tomb Raider” risalente al XII secolo con un design impressionante, che si è intrecciato con la vegetazione nel corso del tempo.

Dopo il pranzo in loco, riprendiamo la visita al meraviglioso e gigantesco tempio di Angkor Wat, patrimonio dell’umanità UNESCO, costruito nel XII secolo e ancora oggi considerato un importante centro religioso. Già dall’esterno appare in tutta la sua imponenza e suggestione con le sue pareti coperte di vegetazione.

Torniamo in hotel per la cena e il pernottamento.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)


Giorno 3 –
Siem Reap / Kompong Khleang / Villaggio galleggiante del lago Tonle Sap
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco

Subito dopo la prima colazione, raggiungiamo Kompong Khleang dove ci imbarcarchiamo a bordo di una barca locale guidata da un capitano del villaggio per attraversare lentamente il lago Tonle Sap e i suoi canali, offrendo così la possibilità di scorgere i piccoli villaggi galleggianti.

Una volta raggiunta la fine del canale, ci fermiamo ad ammirare la vastità del Grande Lago e l’orizzonte che si estende a perdita d’occhio. Durante la stagione secca, viene offerta una passeggiata per incontrare la gente del posto prima di partire per la crociera.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)

Giorno 4 – Siem Reap / Complesso di Angkor e tour in bicicletta
Pasti inclusi:colazione

Dopo la colazione, diamo il via a una nuova avventura partendo dal nostro hotel pedalando lungo il corso del fiume, fino ad inoltrarci nella foresta alla volta di Banteay Kdei. Raggiungiamo il maestoso Ta Prohm, un tempio inghiottito dalla foresta tropicale. Durante la nostra pedalata lungo stretti e polverosi sentieri attraverso la foresta, andiamo alla scoperta di una serie di templi risalenti al XII – XIII secolo, tra i quali il misterioso Preah Khan ed il piccolo tempio isola Neak Poan.

La visita termina con East Mebon e Pre Rup, entrambi eretti nel X secolo. Sulla via del ritorno, attraversando verdi risaie che ammantano la campagna attorno a Siem Reap, facciamo un’ultima tappa presso Srah Srang per ammirare il tramonto.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)
Distanze e durata del percorso in bicicletta: 38 chilometri -4 ore

Giorno 5 – Siem Reap / incontro con le ONG

Oggi possiamo sporcarci le mani ed essere parte attiva di progetti locali di sostenibilità facendo visita alle ONG che da anni lavorano sul territorio. Dobbiamo solo decidere il progetto da sostenere prima di lanciarci in questa bellissima avventura che ci permetterà di lasciare un segno positivo del nostro passaggio.

  1. Eco Soap Bank
    Il workshop presso l’Eco Soap Bank ci permette di avere una nuova prospettiva sulla vita in Cambogia. Durante una breve presentazione sulla ONG e le sue “mani magiche”, scopriamo i diversi passaggi dell’affascinante processo di riciclaggio del sapone. Al termine, ci lanciamo in un laboratorio per imparare a creare la nostra saponetta, lavorando fianco a fianco con le donne locali.
    La nostra partecipazione al workshop consentirà alla ONG di offrire 50 saponette all’ospedale pediatrico di Angkor, un numero sufficiente a coprire una parte della distribuzione media annuale. Oggi partecipamo attivamente a supportare le attività di Eco Soap Bank che da diversi anni sostiene l’ospedale per bambini di Angkor.
  2. Bayon Pastry School
    Situata in un tranquillo giardino nel cuore di Siem Reap, la caffetteria dell’ONG Bayon Pastry School è famosa per le deliziose torte e le rinfrescanti bevande analcoliche. Queste prelibatezze sono preparate dagli studenti della scuola di formazione professionale con l’obiettivo di fornire un’educazione alle persone svantaggiate. La maggior parte degli studenti, dopo questa formazione, trova un ottimo lavoro ed è in grado di sostenere le proprie famiglie.
    Mentre ci lasciamo coccolare dall’ora del tè, preparata dagli studenti della scuola, seguiamo il racconto sul lavoro della ONG e sull’impatto positivo che porta alla società. Osserviamo gli studenti in azione nella zona di cottura, dove imparano quelle abilità che gli consentiranno di dare una vita migliore a loro stessi e le loro famiglie.

Dopo il pranzo al ristorante di formazione Salabai, nel pomeriggio visitiamo gli Artisans d’Angkor, un’organizzazione dedicata alle arti e ai mestieri cambogiani che promuove la rinascita e la conservazione delle arti tradizionali cambogiane.

Tempo libero per un pò di relax e per la cena libera prima del pernottamento in hotel.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)

Giorno 6 – Siem Reap / Phnom Kulen Trek
Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

La mattina intorno alle 7:00, viaggiamo da Siem Reap a Phnom Kulen, la più grande area boschiva della provincia di Siem Reap. Dopo appena 5 chilometri di guida, ci troviamo già nel bel mezzo della campagna cambogiana, passando per villaggi rurali, campi di riso senza fine e alberi di cocco.

Arriviamo al posto di controllo del Parco Nazionale, situato ai piedi del Monte Kulen, da dove procediamo lungo la strada per raggiungere il punto di partenza della nostra nuova avventura. Il ranger della zona, insieme alla nostra guida professionista, ci accompagna nei due giorni di trekking. Dopo un breve briefing, entriamo nella giungla per imbatterci nel fiume dei 1000 Linga. Difficile non meravigliarsi degli intagli intorno al fiume dedicati al dio indù Shiva e del Buddha dorato sdraiato, situato a Preah Ang Thom.
Ci fermiamo alla cascata di Phnom Kulen per rinfrescarci con una bella nuotata.

Dopo un po’ di riposo, riprendiamo il cammino lungo un sentiero in discesa che porta nella foresta profonda per abbandonarci alla natura circostante, cercando di individuare alcuni degli animali selvatici cambogiani.

Nel pomeriggio, sosta in prossimità di un piccolo fiume. Aiutiamo la guida e il ranger ad organizzare il pranzo al sacco da goderci circondati da un pacifico splendore naturale. Un pò di riposo lungo il fiume prima di riprendere il trekking che ci porta alla homestay, la nostra sistemazione per stasera.

Sistemazione: Pernottamento in homestay
Distanza e durata dell’escursionismo: 12 chilometri – 3 ore (escluse visite in loco) | Dislivello: + 253 metri / – 212 metri | Elevazione del punto di partenza / punto di arrivo: + 322 metri / + 372 metri
Terreno: principalmente sentieri nella giungla, attraverso la foresta


Giorno 7 –
Phom Kulen / Siem Reap
Pasti: colazione, pranzo

Sveglia al mattino presto per goderci l’atmosfera fresca e tranquilla del villaggio locale, coperto da palme e alberi di cocco. Dopo una deliziosa colazione locale preparata dalla famiglia, iniziamo la seconda giornata di trekking nell’altopiano di Phnom Kulen.

Oggi, camminiamo lungo un variegato mix di percorsi, partendo da un sentiero nella giungla attraverso la foresta, che conduce ad alcuni templi nascosti del X secolo e a piantagioni di anacardi gestite dagli abitanti dei villaggi locali.

L’attrazione principale di oggi è sicuramente il famoso sito di Sra Damrei che ospita la statua di un elefante sacro e un santuario, scolpiti in pietra arenaria, che fanno da guardiani della montagna. Il sito è molto importante per i Cambogiani tanto da attraversare tutto il paese per visitarlo e pregare.

Continuiamo a percorrere la foresta fino a raggiungere una pagoda, dove ci fermiamo per un altro delizioso pranzo locale e un breve riposo prima di continuare l’escursione, visitando alcuni altri siti archeologici lungo il sentiero tra cui l’imponente Phnom Tbal che sfoggia sculture in pietra raffiguranti Shiva, Vishnu e altri dei indù.  Nella zona incontriamo anche Prasat Rong Chen, un piccolo tempio piramidale ma sicuramente uno dei posti più importanti della nostra visita: siamo sul sito dove Jayavarman II ha annunciato l’indipendenza da Java e si è dichiarato re dell’intero Impero Khmer.

Torniamo alla nostra homestay. Dopo aver salutato la famiglia locale, partiamo in minivan in direzione di Siem Reap per il pernottamento.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)
Distanza e durata dell’escursionismo: 20 chilometri – 5 ore (escluse visite in loco) | 
Dislivello: + 412 metri / – 315 metri | Elevazione del punto di partenza / punto di arrivo: + 372 metri / + 372 metri
Terreno: principalmente sentieri nella giungla, attraverso la foresta

Giorno 8 – Siem Reap / Templi remoti
Pasti inclusi: colazione

Oggi ci avventuriamo lontano dal sentiero battuto e dalle orde di turisti per scoprire i segreti che il complesso di Angkor nasconde gelosamente. Chau Srei, Vibol, Banteay Samre, Banteay Prei, Prasat Prei, Ta ci attendono in un’atmosfera placida, dove possiamo godere della serenità che aleggia tra le mura di questa maestosa eredità lasciataci milioni di anni fa.

Rientro in hotel per il pernottamento.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)

Giorno 9 – Siem Reap
Pasti inclusi: colazione

Dopo la colazione in hotel, giornata a disposizione per scoprire la città al proprio ritmo o per escursioni facoltative a scelta (non incluse) tra cui una sessione mattutina di aerobica, la partecipazione alla cerimonia di benedizione dei monaci e una serata al Phare, il circo cambogiano famoso in tutto il mondo.

Pranzo e cena liberi.

Hotel: The Cyclo D Angkor Boutique Hotel   **** (o similare)


Giorno 10
: Siem Reap – Partenza
Pasti inclusi: colazione

Colazione in hotel. Tempo libero prima del trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro.

 

La quota include:
  • 9 pernottamenti negli hotel indicati o di pari categoria, in base alle disponibilità.
  • 9 colazioni, 6 pranzi, 1 cena.
  • Trasferimenti di arrivo e partenza dagli aeroporti con van privato e aria condizionata.
  • Escursione in bicicletta ad Angkor Wat
  • 2 giorni di trekking a Phnom Kulen
  • Visita in barca del lago Tonle Sap
  • Guide locali parlanti italiano durante le visite e ingressi ove previsti.
  • Assicurazione medico-bagaglio con copertura Covid.
La quota NON include:
  • Bevande e i pasti non menzionati.
  • Voli internazionali e domestici, tasse aeroportuali.
  • Visto d’ingresso in Cambogia.
  • Spese personali e mance.
  • Assicurazioni facoltative (annullamento viaggio, estensione medica).
  • Quota iscrizione (€ 50,00 per persona).
  • Tutto quanto non espressamente indicato come incluso nella quota.

Chiedi informazioni su questo viaggio

Nota COVID-19

È tornato il momento di oltrepassare i confini ed esplorare nuove terre.
Dopo 2 anni di spostamenti limitati dentro confini troppo stretti, possiamo tornare a riprenderci il mondo e la libertà di esplorare, di scoprire nuove culture e stimolare i nostri sensi attraverso la conoscenza delle diversità.

Con l’ordinanza del 22 febbraio 2022, sono stati definitivamente eliminati gli elenchi di Paesi verso i quali è concesso viaggiare per turismo. Scompaiono anche i Corridoi Turistici Covid-free che non hanno più ragione di esistere.

Restano, comunque, regole ferree da seguire durante il viaggio e per il rientro sul territorio nazionale, utili per viaggiare in sicurezza. Scopriamole insieme:

Come restare informati:

Torniamo in movimento ma ricordiamo di seguire le regole per evitare problemi alle frontiere! Qui trovate un riepilogo della documentazione da presentare in aeroporto prima di imbarcarsi sul volo di rientro in Italia:

– Munirsi di mascherine FFP2 prima di partire, l’utilizzo dei dispositivi di protezione è ancora obbligatorio all’interno degli aeroporti, in aereo e per tutta la durata del viaggio (da sostituire ogni 4 ore).

– Presentare alla compagnia aerea, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli, il formulario digitale di localizzazione del passeggero (digital Passenger Locator Form o dPLF) in formato digitale o cartaceo.

– Essere in regola con il certificato di vaccinazione completa o da guarigione (da meno di 6 mesi); in alternativa, è necessario presentare il risultato negativo di test molecolare effettuato 72 ore prima dell’ingresso in Italia o di test antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni indicate, al rientro si avrà l’obbligo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel dPLF per un periodo di cinque giorni, al termine del quale si dovrà effettuare obbligatoriamente un nuovo test molecolare o antigenico.

E’ importante, però, verificare le norme vigenti nel Paese verso il quale si intende viaggiare che potrebbero prevedere diversi obblighi o limitazioni. Per essere aggiornati in tempo reale, vi invitiamo a consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, selezionando la scheda Paese di vostro interesse (per i viaggi all’estero) o leggendo gli approfondimenti per i viaggi in Italia.

Certificazione verde (green pass): Anche se si sta andando gradualmente verso l’abolizione del Green Pass, ormai è noto a tutti che è necessario, almeno fino al 31 marzo p.v., essere dotati di Green Pass Rafforzato per accedere ad alberghi e altre strutture ricettive e mezzi di trasporto pubblico sul territorio nazionale (aerei per voli nazionali, treni sul territorio nazionale, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, autobus, funivie, cabinovie, seggiovie).

La tabella delle attività consentite con o senza Green Pass pubblicata sul sito www.governo.it è uno strumento chiaro e davvero molto utile per non sbagliare.La normativa completa è disponibile sul sito del Ministero della Salute e alla pagina dedicata sul sito www.viaggiaresicuri.it.


Sicurezza in viaggio:

Tutti i nostri partner – albergatori, ristoratori, guide ambientali e turistiche, autisti, performer – fanno parte della community di Eventi Nomadi perché sposano la nostra filosofia che mette al centro la persona e la cura dei territori, delle culture e delle relazioni. Anche loro hanno voglia di accoglierci e farci vivere esperienze emozionanti e per farlo hanno adottato i protocolli previsti dalle normative internazionali e regionali vigenti.


In caso di nuove restrizioni nella destinazione del viaggio prenotato:

E’ sempre consigliata un’assicurazione contro l’annullamento del viaggio o con le nuove clausole dedicate al Covid-19. Se il viaggio o l’esperienza che avete prenotato non potrà più avere luogo a causa di nuove restrizioni, i nostri partner faranno il possibile per riprogrammarlo o rimborsare eventuali acconti versati ma solo in caso di forza maggiore.
N.B.: se viaggiate verso un Paese o Regione che richiede un test molecolare, fate attenzione ai tempi necessari per ottenere il referto; eventuali ritardi non possono essere trattati come una rinuncia involontaria al viaggio


Buone pratiche del viaggiatore:

Anche noi viaggiatori siamo tenuti a seguire quelle linee guida che ci consentono di garantire la nostra sicurezza e quella dei nostri compagni di viaggio. In che modo? Utilizzando i dispositivi di protezione (mascherina e, ove richiesto, guanti monouso), igienizzando e lavando spesso le mani, evitando assembramenti e mantenendo la distanza minima di 2 metri.

Torniamo in movimento rispettando le regole e pretendendo rispetto ma facciamolo anche con la giusta dose di leggerezza. E se avete ancora qualche dubbio, siamo a vostra disposizione all’indirizzo email info@eventinomadi.it. Vi ricordiamo che nella community di Eventi Nomadi trovate organizzatori professionisti, fornitori e viaggiatori: una grande risorsa dalla quale attingere qualsiasi ulteriore informazione o suggerimento per il vostro prossimo viaggio.

I nostri Viaggi Sostenibili rispettano l’ambiente e le culture locali attraverso un turismo lento. Non tutti i luoghi che visitiamo sono organizzati per consentire spostamenti a basso impatto ambientale, per questo abbiamo codificato il grado di sostenibilità di ogni viaggio, come segue:

altamente sostenibile

mediamente sostenibile

sostenibile al 50%