Highlights
  • Pernotteremo al Khum Lanna eco-lodge e in homestay
  • Vivremo la vita rurale come i local
  • Conosceremo e condivideremo il nostro tempo con le comunità Akha
  • Visiteremo in bicicletta il parco storico UNESCO di Sri Satchanalai e la campagna di Sukhothai
  • Scopriremo l’antica tradizione della creazione di amuleti
  • Ci muoveremo con mei di traSporto lenti come il treno, il monopattino elettrico e il taxi boat

Condividi: 

La Thailandia è da sempre una delle mete più ambite dagli italiani, forse per le sue spiagge infinite, il clima tropicale, i sorrisi e l’accoglienza dei locali e la natura rigogliosa.

Thailandia Autentica è un viaggio che và oltre i sentieri battuti dal turismo classico, un viaggio che vi porterà nel cuore della sostenibilità attraverso momenti di interazione ed integrazione con la gente del posto per comprendere la vera quotidianità.

Viaggeremo a ritmo lento per assorbire il meglio da ogni incontro, nel pieno rispetto delle culture locali e supportando le comunità locali per lasciare un impronta positiva del nostro passaggio.

Giorno 1: Arrivo a Chiang Mai
Pasti inclusi: Cena

Arrivo all’aeroporto internazionale di Chiang Mai e incontro con la guida per il trasferimento in hotel.
Tempo libero per esplorare in autonomia questa pittoresca cittadina circondata dalle montagne del nord.
La sera, incontriamo la guida con la quale ci prepariamo al viaggio dei prossimi giorni.
Cena in un ristorante tradizionale locale.

Pernottamento al Banthai Village (o similare)

 

Giorno 2: Chiang Mai – Khum Lanna – cooking experience
Pasti inclusi: Colazione, Pranzo in ristorante locale, Cena a Khum Lanna

Dopo la colazione, incontriamo di nuovo la guida per iniziare il nostro tour a piedi alla scoperta di Chiang Mai.

Camminiamo verso la riva del fiume Ping per immergerci nel trambusto di Kaad Luang, chiamato ‘il grande mercato’ dagli abitanti del luogo; si tratta di 3 diversi mercati ed è uno dei luoghi preferiti per lo shopping sin dalla fine del 1800.

Proseguiamo, poi, verso il Wat Suan Dok e il suo stupa dorato incredibilmente luminoso, soprannominato dalla gente del posto ‘tempio del giardino fiorito’. Sebbene sia stato fondato nel 1370, il Wat Suan Dok ha visto diverse aggiunte e aggiornamenti nel corso dei secoli e rimane una delle strutture religiose meglio mantenute di tutta Chiang Mai.

Ci fermiamo per il pranzo in un ristorante locale per poi partire alla volta dei bucolici dintorni di Phrao e raggiungere il nostro eco-lodge Khum Lanna, a conduzione familiare.

All’arrivo, ci attendono le tradizionali camicie dei contadini thailandesi da indossare durante il nostro soggiorno. La nostra esperienza like a local inizia con la scoperta dei segreti della cucina thailandese durante una cooking class per preparare la cena a base di piatti tipici.

Pernottamento al Khum Lanna eco-lodge

 

Giorno 3: Khum Lanna – Immersione nella cultura Akha
Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo nella comunità Akha, cena a Khum Lanna

Incontriamo la nostra guida subito dopo la colazione per partire a bordo di un truck locale verso la cima della montagna dove, nelle giornate limpide, la vista si estende fino alle bellissime valli circostanti. Ci prendiamo il nostro tempo per visitare il Queen’s Project per scoprire la storia della zona e quanti sforzi vengono fatti quotidianamente per fornire un sostentamento alle comunità circostanti.
Proseguiamo verso un autentico villaggio Akha per conoscere meglio la loro cultura e le loro usanze e per assaggiare il caffè coltivato localmente, prima di iniziare una piacevole escursione giù per la montagna verso valle.

Facciamo ritorno a Khum Lanna, felici di aver avuto la possibilità di supportare le remote comunità collinari e gli sforzi per la conservazione delle foreste.

Pernottamento al Khum Lanna eco-lodge

 

Giorno 4: Khum Lanna – gita in bicicletta – Comunità locale – esperienza in homestay
Pasti inclusi: Colazione e pranzo a Khum Lanna, Cena in famiglia

Sveglia di buon mattino per un caffè o tè in camera prima di iniiare la noStra giornata con una gita in bicicletta all’alba lungo una strada di campagna che conduce al mercato di un villaggio attiguo. Con l’aiuto della guida, possiamo acquistare biscotti e ghirlande locali da offrire ai monaci durante la prossima visita al tempio. Proseguiamo con una breve passeggiata fino a un negozio di ferramenta locale che vende attrezzi agricoli, forniture e sementi di riso. Sulla via del ritorno, ci fermiamo a visitare un tempio buddista dove un’immagine del Buddha è custodita sotto un albero sacro. Ritorniamo a Khum Lanna in bicicletta lungo un percorso panoramico di canali e risaie dove ci aspetta la nostra colazione in stile Lanna.

Giusto il tempo per rinfrescarci in camera e la nostra visita riprende con il racconto di uno degli obiettivi principali di Khum Lanna: promuovere il riso thailandese secondo il concetto di “Riso per la vita”. Ascoltiamo la storia della coltivazione del riso, le diverse specie di riso thailandese e gli strumenti e le attrezzature utilizzate nelle risaie per poi partire in una passeggiata informale nell’orto biologico di Khum Lanna, dove ci fermiamo per imparare come cucinare la famosa insalata di papaya e il tipico riso glutinoso. Il pranzo include un barbecue in stile country e tanti altri deliziosi piatti.

Nel pomeriggio, andiamo in visita a una piccola comunità nella periferia della città. Dopo aver incontrato i padroni di casa dove ci fermiamo per la notte, è il momento di prepararsi per un po’ di divertimento imparando le basi di Fon Jeung, una danza tradizionale thailandese del nord. Una cena tipica con i padroni di casa ci aiuta a godere dell’atmosfera rilassata del villaggio ed entrare in connessione con la counità in maniera autentica.

Pernottamento in homestay

 

Giorno 5: Country living experiences – homestay
Pasti inclusi: Colazione, pranzo e cena nella comunità

Anche oggi la sveglia ci butta giù dal letto prima dell’alba per consentirci di partecipare a una delle esperienze thailandesi più suggestive: la donazione ai monaci al mattino presto. Per i monaci è una pratica comune  camminare attraverso città e villaggi, in modo che la comunità dei fedeli possa “guadagnarsi del merito” donando ciò che può, e questa mattina avrete la possibilità di unirvi a loro.

Dopo una semplice ma gustosa colazione locale, ci immergiamo nelle risaie circostanti per imparare da vicino alcuni processi della produzione del riso e provarne alcune in prima persona, come la semina o la raccolta (a seconda della stagione).

Quella di oggi è una giornata dedicata alla conoscenza della gente del posto, di cibo delizioso locale e di incontri ravvicinati con i bufali. Chi vuole, può provare le basi del Muay Thai, lo sport nazionale thailandese, o cimentarsi nella scultura del legno.

Nel tardo pomeriggio facciamo rientro al villaggio per la nostra cena con la famiglia che ci ospita e per il pernottamento.

Pernottamento in homestay

 

Giorno 6: Comunità locale – in treno a Den Chai – Parco storico di Sri Satchanalai – Sukhothai
Pasti inclusi: Prima colazione nella comunità, pranzo locale

Ancora una colazione insieme prima di salutare i padroni di casa e le meravigliose persone con cui siamo stati a contatto in questi ultimi giorni e proseguire il viaggio.
Il treno da Chiang Mai delle 08:50 ci porta a Den Chai. Durante il viaggio abbiamo modo di rilassarci e socializzare con gli altri viaggiatori per immergerci nella vita locale o semplicemente godere del panorama che il percorso ci offre: bellissimi paesaggi naturali, villaggi locali, risaie e il tunnel ferroviario più lungo della Thailandia.

All’arrivo a Den Chai, ci fermiamo per il pranzo in un ristorante locale. Den Chai è il nostro punto di ingresso alle pianure del centro-nord della Thailandia: da qui proseguiamo in macchina verso lo storico Parco UNESCO dello Sri Satchanalai, antica città del 13° secolo.

Prendiamo una bicicletta e pedaliamo intorno a Sri Satchanalai, un ottimo modo per esplorare questa vasta città con i suoi templi in rovina, un fenomenale palazzo storico e diverse antiche sculture di Buddha che sono sopravvissute per secoli. Città sorella della grande Sukhothai, esplorare Sri Satchanalai è fondamentale per comprendere la storia feudale thailandese.

Proseguiamo il nostro viaggio verso Sukhothai, ancora una volta felici del nostro viaggio responsabile perchè preferire siti meno turistici a siti sovraffollati, permette di distribuire denaro in maniera più equa e ad un numero maggiore di comunità.

Cena libera e pernottamento.

Pernottamento al Legendha Sukhothai (o similare)

 

Giorno 7: Sukhothai – Crea il tuo amuleto – In bicicletta nella campagna di Sukhothai
Pasto incluso: Colazione, Pranzo

Dopo la colazione, lasciamo il nostro hotel per raggiungere un’abitazione locale non distante dal Parco Storico, dove il padrone di casa ci attende con impazienza per condividere con noi il suo sconfinato sapere. Per pranzo, gustiamo un semplice ma delizioso piatto di noodles di Sukhothai per poi cimentarci nella creazione del nostro amuleto personalizzato da portare a casa come portafortuna.

Sostenere le tradizioni locali è uno dei punti cardine per un turismo sostenibile, solidale e per preservare il futuro delle comunità. Anche oggi abbiamo dato il nostro contributo.

Rientro in hotel a metà pomeriggio, tempo per rilassarci e partenza in bicicletta al tramonto nella campagna di Sukhothai  che, in contrasto con il famoso parco storico, rimane quasi completamente incontaminata dal turismo offrendo, quindi, uno sguardo più autentico alla vita locale. Ci fermiamo per ammirare il tramonto prima di rientrare in hotel.

Cena libera e pernottamento.

Pernottamento al Legendha Sukhothai (o similare)

 

Giorno 8: Sukhothai – Phitsanulok – in treno a Bangkok
Pasti inclusi: Colazione, Pranzo, Cena

Oggi partiamo per Phitsanulok, una delle città più antiche della Thailandia e una delle più significative dal punto di vista storico. Adagiata dolcemente sul fiume Nan, Phitsanulok conserva lo splendido Wat Yai del XIV secolo, conosciuto anche come Grande Tempio.

La guida ci porta a scoprire il Wat Yai, uno dei più intricati e spettacolari complessi religiosi di tutta la Thailandia. Sede del Phra Buddha Chinnarat, una delle immagini del Buddha più venerate del Paese, questo tempio ospita anche bellissime porte intarsiate in madreperla e altri elementi decorativi.

Proseguiamo la nostra visita alla scoperta della lavorazione del bronzo in un laboratorio locale, una forma d’arte che esiste da secoli in Thailandia e che ha un particolare significato religioso, con il Buddha che è la fonte di ispirazione più popolare.

Dopo il pranzo in un ristorante locale, raggiungiamo la stazione ferroviaria per salire a bordo del nostro treno per Bangkok. Mentre il treno sta lentamente attraversando la pianura centrale della Thailandia, possiamo rilassarci e goderci gli infiniti panorami delle risaie mentre ci dirigiamo verso la pianura centrale.

Raggiungiamo la periferia di Bangkok alla fine del pomeriggio. Trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento.

Pernottamento al Silom Serene (o similare)

 

Giorno 9: Bangkok tra Sky train, taxi-khlong, tuk-tuk e monopattino elettrico
Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo in ristorante locale

Oggi ce la prendiamo con calma. Tempo libero per rilassarci e gustare una buona colazione nell’atmosfera unica del nostro hotel con vista sul canale e sul fiume Chao Phraya.

Nella tarda mattinata incontriamo la guida con la quale raggiungiamo un pittoresco ristorante nascosto in un vicolo per il nostro pranzo con una breve passeggiata nel vecchio quartiere di Bang Rak.

Al termine, proseguiamo a piedi verso la stazione dello Sky Train, alternativa molto valida e smart per sfuggire ai famigerati ingorghi di Bangkok; scivolando attraverso la città tra grattacieli, piccoli santuari nascosti e case locali, raggiungiamo la vivace Siam Square, situata sotto tutti i moderni e scintillanti centri commerciali. Camminiamo fino al molo per salire a bordo di un taxi-khlong locale che i pendolari usano quotidianamente per collegare il centro moderno alla vecchia Bangkok. Dopo un breve tragitto scendiamo ai piedi della paradisiaca Golden Mountain, il Wat Saket, su cui saliamo per godere di un’altra incredibile vista su Bangkok tra la tradizione di templi e palazzi e il folgorante skyline disegnato dai grattacieli.

Un tuk-tuk ci aspetta per condurci al Wat Pho e al suo famoso Buddha sdraiato. Il Wat Pho ospita oltre mille immagini di Buddha; nel tardo pomeriggio, durante la visita, ci godiamo la suggestione del canto rituale dei monaci dalla sala principale.

Proseguiamo poi per un viaggio emozionante nel cuore della vecchia Bangkok con un monopattino elettrico, perfetto per intrufolarsi nel labirinto di stradine interne di Bangkok che spesso nascondono qualche segreto e scene uniche di vita quotidiana. Ci avventuriamo, quindi, nell’anima della vecchia Bangkok attraverso i suoi stretti vicoli (‘soi‘ in thailandese) che si snodano tra vecchi negozi o templi nascosti, lontano dal traffico e dai viali affollati, per scoprire Bangkok in modo diverso e al nostro ritmo.

Torniamo in hotel stupiti di essere riusciti a vivere la città come veri viaggiatori responsabili: nel rispetto dell’ambiente, utilizzando mezzi di trasporto a basso inquinamento, e contrastando l’overtourism, visitando siti meno conosciuti.

Cena libera.

Pernottamento al Silom Serene (o similare)

 

Giorno 10: Bangkok – Nonthaburi – Bangkok Chang Chui creative market
Pasti inclusi: Colazione, pranzo  

Dopo la nostra colazione con vista, ci attende una fuga nel verde lungo il canale, per una totale immersione nella cultura locale. Lasciamo la vivace Bangkok alla volta della vicina provincia di Nonthaburi dove incontriamo la nostra padrona di casa e la sua famiglia per una tranquilla giornata in campagna insieme. Raccogliamo verdure e spezie, rigorosamente biologiche e macrobiotiche, per cucinare con i nostri nuovi ospiti un delizioso pasto tradizionale.

Dopo pranzo, scopriamo l’arte della tessitura dei giacinti d’acqua con un workshop. Condividiamo la vita della comunità, concentrandoci sulla sostenibilità e sullo sviluppo della micro agricoltura lungo un canale tranquillo non lontano dalla frenetica vita urbana di Bangkok.

Rientriamo in hotel nel pomeriggio per una visita al mercato di Chang Chui.
In thailandese, “Chang Chui” significa “artista disordinato”: è probabilmente la sensazione che si ha entrando in questo nuovo tipo di mercato notturno. Tra bancarelle d’epoca, gallerie d’arte e sale da concerto della nuova scena di Bangkok, street-art, piccoli bar e bancarelle di street food, ci lasciamo catturare da un’atmosfera insolita dove la creatività fonde insieme la cultura della moda e la gastronomia. Un’esperienza unica da non perdere per unire i piaceri dello shopping in Thailandia e scoprire una Bangkok tutta nuova, nutrita dalla generazione più giovane ma allo stesso tempo attaccata alle sue tradizioni.

Cena libera al mercato di Chang Chui.

Pernottamento al Silom Serene (o similare)

Giorno 11: Bangkok – Amphawa e mercato di Mahachai – Mae Klong Market Train – in bicicletta dalla comnunità locale – mercato galleggiante di Amphawa
Pasto incluso: Prima colazione, pranzo

Anche oggi fuggiamo dal caos della città per una nuova giornata in campagna. Il viaggio ci porta a Samut Sakhon e l’impressionante mercato del pesce di Mahachai dove possiamo osservare la vita frenetica di uno dei più importanti centri di pesca del regno. Dopo una passeggiata nel mercato, saliamo a bordo di un traghetto locale per raggiungere la pacifica penisola di Tha Chalom. Navigando per le strade addormentate, abbracciamo l’atmosfera di un tempo, passando davanti a pittoreschi vecchi negozi cinesi. Una visita al museo locale ci offre l’opportunità di conoscere meglio la comunità locale e il passato commerciale della zona.

La passeggiata a Tha Chalom ci conduce alla stazione di Ban Laem per salire a bordo di un treno locale ormai famoso, il Mae Klong Market Train. Di solito la gente guarda il treno che arriva al mercato, ma noi oggi abbiamo l’opportunità di fare questa esperienza direttamente sul treno che entra nel villaggio. Un altoparlante scatena un improbabile balletto dei commercianti invitati a spostare bancarelle e merci dai binari.

Dopo il pranzo al mercato, proseguiamo verso la verde campagna della provincia di Samut Songkram per un giro in bicicletta che ci porta ad incontrare una comunità locale. Impariamo a preparare i dolciumi locali, come le caramelle fermentate e i frutti del carbone, prima di visitare l’orto biologico del villaggio. Nel tardo pomeriggio, visitiamo il pittoresco e vivace mercato galleggiante di Amphawa a bordo di barche a remi.

Cena libera al mercato.

Pernottamento all’Amphawa, Asita Eco Resort (o similare)

Giorno 12: Amphawa – comunità di Tha Kha – Bangkok
Pasti inclusi: Colazione, Pranzo

Oggi abbiamo la possibilità di vivere una bellissima esperienza che richiede la sveglia all’alba (opzione con supplemento): il Tak bat, cerimonia di consegna delle mandorle ad Amphawa con lo spettacolo delle tradizionali elemosine offerte ai monaci che raccolgono il cibo avvicinandosi alle case locali con piccole barche; un momento memorabile di condivisione da osservare, più vicino alla vera tradizione buddista.

Torniamo in hotel per l’incontro con la guida che ci porta in visita alla piccola comunità di Tha Kha. Iniziamo godendoci un giro a bordo di una piccola barca a remi lungo il canale che si snoda intorno a lussureggianti giardini. Una volta scesi dalla barca, ci lasciamo coccolare dagli abitanti del villaggio che ci invitano ad entrare nel loro giardino per cimentarci nell’arte dell’intreccio. Foglie di cocco intrecciate per fare piccoli giocattoli, per estrarre la palma da zucchero dalla noce di cocco grezza e per la pasticceria thailandese con utensili tradizionali per scoprire come il cocco sia uno dei pilastri della comunità di Tha Kha.
Abbiamo modo di imparare anche le diverse fasi della produzione dello zucchero di palma da noci di cocco grezze. I nostri padroni di casa ci mostrano, poi, come cucinare e preparare, sempre usando utensili tradizionali, alcuni deliziosi e coloratissimi dolci tradizionali thailandesi con ingredienti naturali.

Al termine della nostra visita, proseguiamo verso una tradizionale casa di legno per conoscere meglio lo stile di vita di un tempo. Ci gustiamo un pranzo tradizionale tipico della regione di Samut Songkhram, organizzato in giardino solo per noi, prima di tornare a Bangkok nel tardo pomeriggio.

La cena è libera ma, chi vuole, può salire a bordo di un tuk tuk per un’avventura di degustazione nella vivace Chinatown (opzione con supplemento), passeggiare sulla Yaowarat Road con le sue innumerevoli e colorate insegne al neon cinesi e immergersi nei vivaci chioschi di cibo di strada o i vecchi negozi e le bancarelle nascoste delle famiglie, per fare nuove scoperte culinarie. Tra gli odori delle spezie e dei piatti che cuociono in forni a volte improvvisati, le immagini di fornelli accesi e fiammeggianti, ci lasciamo assorbire dallo spettacolo di questi artisti del cibo di strada. Una grande opportunità per scoprire piatti semplici ma unici che sono popolari tra la gente del posto, ricette che hanno ognuna le loro piccole storie e aneddoti.

Proseguendo in tuk tuk si raggiunge il Pak Klong Talad, il brulicante mercato dei fiori. Lasciamo questa atmosfera unica e colorata per il silenzio e la serenità di un tempio e dei suoi stupa illuminati di notte. La visita termina in un bar per sorseggiare un drink con una vista mozzafiato prima di tornare in hotel.

Pernottamento al Riva Surya (o similare)

Giorno 13: Bangkok – Partenza
Pasto incluso: Colazione

Per il nostro ultimo giorno, dopo la colazione, ci prendiamo un pò di tempo libero da trascorrere come vogliamo, rilassandoci in hotel o facendo gli ultimi acquisti prima del trasferimento all’aeroporto di Bangkok Suvarnabhumi in tempo utile per il volo di rientro in Italia o verso la prossima destinazione.

La quota include:
  • 12 colazioni, 11 pranzi e 6 cene
  • 12 notti in camera doppia in hotel 3***/4**** e homestay come indicato in programma
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti in auto privata con aria condizionata
  • Guida locale parlante italiano e ingressi ove previsti
  • Trasporti con mezzi pubblici come indicato in programma
  • Acqua durante i trasferimenti e Mobile refill stations a bordo
  • Assicurazione base medico-bagaglio con copertura Covid

 

La quota NON include:
  • Voli internazionali o domestici e tasse aeroportuali
  • Pasti e bevande non menzionati nel programma
  • Mance per guida e autisti
  • Spese personali e extra
  • Attività opzionali indicate in programma
  • Facchinaggio negli hotel
  • Assicurazioni facoltative (integrativa medica e contro l’annullamento del viaggio)
  • Quota iscrizione (€ 50,00 per persona)
  • Tutto quanto non espressamente indicato come incluso nella quota

Chiedi informazioni su questo viaggio

Nota COVID-19

È tornato il momento di oltrepassare i confini ed esplorare nuove terre.
Dopo 2 anni di spostamenti limitati dentro confini troppo stretti, possiamo tornare a riprenderci il mondo e la libertà di esplorare, di scoprire nuove culture e stimolare i nostri sensi attraverso la conoscenza delle diversità.

Con l’ordinanza del 22 febbraio 2022, sono stati definitivamente eliminati gli elenchi di Paesi verso i quali è concesso viaggiare per turismo. Scompaiono anche i Corridoi Turistici Covid-free che non hanno più ragione di esistere.

Restano, comunque, regole ferree da seguire durante il viaggio e per il rientro sul territorio nazionale, utili per viaggiare in sicurezza. Scopriamole insieme:

Come restare informati:

Torniamo in movimento ma ricordiamo di seguire le regole per evitare problemi alle frontiere! Qui trovate un riepilogo della documentazione da presentare in aeroporto prima di imbarcarsi sul volo di rientro in Italia:

– Munirsi di mascherine FFP2 prima di partire, l’utilizzo dei dispositivi di protezione è ancora obbligatorio all’interno degli aeroporti, in aereo e per tutta la durata del viaggio (da sostituire ogni 4 ore).

– Presentare alla compagnia aerea, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli, il formulario digitale di localizzazione del passeggero (digital Passenger Locator Form o dPLF) in formato digitale o cartaceo.

– Essere in regola con il certificato di vaccinazione completa o da guarigione (da meno di 6 mesi); in alternativa, è necessario presentare il risultato negativo di test molecolare effettuato 72 ore prima dell’ingresso in Italia o di test antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni indicate, al rientro si avrà l’obbligo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel dPLF per un periodo di cinque giorni, al termine del quale si dovrà effettuare obbligatoriamente un nuovo test molecolare o antigenico.

E’ importante, però, verificare le norme vigenti nel Paese verso il quale si intende viaggiare che potrebbero prevedere diversi obblighi o limitazioni. Per essere aggiornati in tempo reale, vi invitiamo a consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, selezionando la scheda Paese di vostro interesse (per i viaggi all’estero) o leggendo gli approfondimenti per i viaggi in Italia.

Certificazione verde (green pass): Anche se si sta andando gradualmente verso l’abolizione del Green Pass, ormai è noto a tutti che è necessario, almeno fino al 31 marzo p.v., essere dotati di Green Pass Rafforzato per accedere ad alberghi e altre strutture ricettive e mezzi di trasporto pubblico sul territorio nazionale (aerei per voli nazionali, treni sul territorio nazionale, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, autobus, funivie, cabinovie, seggiovie).

La tabella delle attività consentite con o senza Green Pass pubblicata sul sito www.governo.it è uno strumento chiaro e davvero molto utile per non sbagliare.La normativa completa è disponibile sul sito del Ministero della Salute e alla pagina dedicata sul sito www.viaggiaresicuri.it.


Sicurezza in viaggio:

Tutti i nostri partner – albergatori, ristoratori, guide ambientali e turistiche, autisti, performer – fanno parte della community di Eventi Nomadi perché sposano la nostra filosofia che mette al centro la persona e la cura dei territori, delle culture e delle relazioni. Anche loro hanno voglia di accoglierci e farci vivere esperienze emozionanti e per farlo hanno adottato i protocolli previsti dalle normative internazionali e regionali vigenti.


In caso di nuove restrizioni nella destinazione del viaggio prenotato:

E’ sempre consigliata un’assicurazione contro l’annullamento del viaggio o con le nuove clausole dedicate al Covid-19. Se il viaggio o l’esperienza che avete prenotato non potrà più avere luogo a causa di nuove restrizioni, i nostri partner faranno il possibile per riprogrammarlo o rimborsare eventuali acconti versati ma solo in caso di forza maggiore.
N.B.: se viaggiate verso un Paese o Regione che richiede un test molecolare, fate attenzione ai tempi necessari per ottenere il referto; eventuali ritardi non possono essere trattati come una rinuncia involontaria al viaggio


Buone pratiche del viaggiatore:

Anche noi viaggiatori siamo tenuti a seguire quelle linee guida che ci consentono di garantire la nostra sicurezza e quella dei nostri compagni di viaggio. In che modo? Utilizzando i dispositivi di protezione (mascherina e, ove richiesto, guanti monouso), igienizzando e lavando spesso le mani, evitando assembramenti e mantenendo la distanza minima di 2 metri.

Torniamo in movimento rispettando le regole e pretendendo rispetto ma facciamolo anche con la giusta dose di leggerezza. E se avete ancora qualche dubbio, siamo a vostra disposizione all’indirizzo email info@eventinomadi.it. Vi ricordiamo che nella community di Eventi Nomadi trovate organizzatori professionisti, fornitori e viaggiatori: una grande risorsa dalla quale attingere qualsiasi ulteriore informazione o suggerimento per il vostro prossimo viaggio.

I nostri Viaggi Sostenibili rispettano l’ambiente e le culture locali attraverso un turismo lento. Non tutti i luoghi che visitiamo sono organizzati per consentire spostamenti a basso impatto ambientale, per questo abbiamo codificato il grado di sostenibilità di ogni viaggio, come segue:

altamente sostenibile

mediamente sostenibile

sostenibile al 50%